mercoledì 30 settembre 2015

Ci sarà anche Natalie Imbruglia, la celebre popstar australiana il 29 e 30 ottobre al Medimex di Bari.


Giovedì 29 e venerdì 30 ottobre, due serate di concerti con una panoramica sui progetti più interessanti dall’Italia e dal mondo. Con la popstar australiana si alterneranno su tre palchi Carmen Consoli, Hindi Zahra, Dom La Nena, Adam Ben Ezra Trio, Antonio Pascuzzo, Bari Jungle Brothers, Il Guaio, Isaya, Jack Nkanga, JoyCut, Bachar Mar-Khalifé, La Scapigliatura, Wrongonyou, Txarango e Toa Mata Band.
Biglietti disponibili in prevendita nel circuito BookingShow

La popstar australiana Natalie Imbruglia (nella foto), la cantautrice siciliana Carmen Consoli e la «Patti Smith del deserto» Hindi Zahra saranno le artiste di punta dei live serali del Medimex di BariGiovedì 29 e venerdì 30 ottobre (dalle 21.30), Il salone dell’innovazione musicale promosso da Puglia Sounds, proporrà, infatti, ben quindici concerti su tre palchi differenti presentando oltre alle tre artiste altri 12 progetti selezionati attraverso una call pubblica alla quale hanno partecipato 275 gruppi provenienti da17 Paesi di 3 continenti. Il Medimex, che sino al 31 ottobre, nei tre giorni alla Fiera del Levante, ospiterà anche Brian EnoVinicio CaposselaLudovico Einaudi e Sud Sound System, scatterà una fotografia delle nuove tendenze della scena musicale italiana e internazionale. Le prevendite sono già attive nel circuito Booking Show (ingresso 10 euro / ridotto 7 euro - per informazioni  www.medimex.it).

La stagione di opera, danza e concerti al Teatro Comunale di Bologna: da Verdi a Sciarrino, tradizione e attualità del teatro d'opera.


Stagione di Opera, Danza e Concerti 2016
del Teatro Comunale di Bologna:
da Verdi a Sciarrino, tradizione e attualità del teatro d’opera
Inaugurazione affidata a Michele Mariotti e Daniele Abbado con Attila di Verdi.
Juan Diego Flórez debutta il ruolo di Werther.
Il sinfonismo romantico e del Novecento storico caratterizzano
la Stagione di Concerti che torna al Comunale.
Cinque le opere in diretta su Rai Radio3 e tutta la stagione di concerti in differita.
“Bologna Modern”, un nuovo Festival dedicato alle musiche contemporanee.


 La Stagione 2016 di Opera, Danza e Concerti del Teatro Comunale di Bologna si snoda attraverso una costante dialettica tra repertorio melodrammatico ottocentesco e teatro d’opera contemporaneo, per un cartellone che guarda all’eredità del passato e alla contemporaneità come entità complementari. In scena tutti nuovi allestimenti, frutto di importanti coproduzioni nazionali e internazionali, e di un importante lavoro di rete con artisti e compagnie del territorio.

Un passato che non si rifugia in titoli usuali ma presenta, in apertura, un nuovo allestimento (coprodotto col Teatro Massimo di Palermo e con la Fenice di Venezia) dell’Attila di Giuseppe Verdi (23-31 gennaio) – opera di non frequente esecuzione, nonostante l’intensità dei toni e della drammaturgia – e poi El amor brujo di Manuel De Falla (16-21 febbraio), in cui musica ed echi iberici si fondono nel movimento coreografico. Quindi Vangelo. Opera Contemporanea di Pippo Delbono (25-28 febbraio), con la musica di Enzo Avitabile, il cui allestimento vede la partecipazione della Fondazione ERT e di altre istituzioni internazionali, poi nuovamente la Spagna con una nuovo allestimento del TCBO dellaCarmen di Georges Bizet (18-29 marzo), dapprima nella versione operistica consueta, poi comeCarmen K (kimera) (8-13 aprile), spettacolo coreutico, altra nuova produzione commissionata ad ArtemisDanza, che affianca la Carmen Suite di Ščedrin ad un'inedita Carmen remixed by 5DJ. Nuovo allestimento (coprodotto con la Greek National Opera di Atene) anche per il capolavoro dell’opera buffa italiana, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini (5-15 maggio), che nel 2016 compie duecento anni, seguito dal titolo che ne fu ispiratore musicalmente e tematicamente: Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart (26 maggio-1 giugno), curato dalla nostra Scuola dell’Opera e coprodotto con l’Auditorium di Tenerife. Quindi, ancora un nuovo allestimento (coprodotto con la Staatsoper di Berlino) per Luci mie traditrici di Salvatore Sciarrino (14-17 giugno). Nuovi allestimenti del TCBO anche per il musical Titanic di Maury Yeston (13-16 luglio), ormai una tradizione, così come l’incursione nel contemporaneo multimediale con Conversazione con Chomsky 2.0, nuovo lavoro del poliedrico compositore catanese Emanuele Casale (20-21 ottobre); nel mese di ottobre saranno in scena anche gli spettacoli di danza Empty Moves col Ballet Preljocaj e Kiss & Cry di Michèle Anne De Mey e Jaco Van Dormael (entrambi all’Arena del Sole nel quadro del "Progetto Danza" realizzato in collaborazione con l'ERT). Non potevano che essere nuovi anche gli allestimenti delle ultime due opere: Rigoletto di Giuseppe Verdi (8-18 novembre) e Werther di Jules Massenet (15-23 dicembre), concludendo la stagione con due titoli amati dal pubblico quanto dagli interpreti vocali e dai registi, per la loro capacità di tradurre stati d’animo, sentimenti e valori in ogni epoca. 

I Prossimi appuntamenti alla "Fondazione Paolo Grassi" di Martina Franca.



Venerdì 2 ottobre 2015, ore 18.00
"MAURO GIULIANI: un virtuoso pugliese a Vienna":
conferenza concerto in collaborazione con il Festival Ritratti 2015



Il Festival Ritratti, inserito nella Rete "Orfeo Futuro" sostenuta da Puglia Sounds, celebra l'illustre compositore e musicista pugliese, Mauro Giuliani (1781-1829), in una conferenza concerto organizzata in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi, in programma questo venerdì 2 ottobre alle ore 18.00 nell'Auditorium della Fondazione.
Per l’Ensemble ’05, formazione a organico variabile qui composta dal soprano Damiana Mizzi e dai direttori artistici del Festival Ritratti, il chitarrista Massimo Felici e la pianista Antonia Valente, sarà l’occasione per presentare il disco "Mauro Giuliani: Rarities and Masterpieces", cd selezionato e finanziato con il contributo di Puglia Sounds.
Dopo "Morning In Iowa" (Soundset, U.S.A. 2012) e "Ulysses" (Digressione Music, 2013), è la terza produzione discografica dell’Ensemble ’05, che rende omaggio a un grande musicista pugliese con un disco del quale parlerà il musicologo Marco Riboni, redattore presso “Il Fronimo” e “Amadeus”, autore della monografia su Giuliani edita da Epos nel 2011.
Nato a Bisceglie, amico e contemporaneo di Rossini, di Beethoven e di Schubert, che ne stimavano le qualità di interprete e compositore, Mauro Giuliani fu l’esponente più rappresentativo della chitarra durante il classicismo viennese. Virtuoso da camera dell’Imperatrice Maria Luisa, Giuliani ha lasciato circa 200 composizioni per chitarra, di musica vocale e da camera, oltre a tre Concerti per chitarra e orchestra. Alcune tra le sue più belle composizioni saranno oggetto del concerto in programma nel corso della serata, a cura di Massimo Felici (chitarra), Damiana Mizzi (soprano) e Antonia Valente (pianoforte).
Ingresso libero fino a esaurimento posti.

I GRANDI PIANISTI DELLA CAMERATA MUSICALE BARESE.


Anche per la 74ª Stagione “Magic” la Camerata Musicale Barese conferma l’eccellenza delle sue proposte. La nuova Stagione si dimostra come sempre all’altezza del passato e delle tradizioni della Camerata: in testa tre Pianisti, Vladimir Ashkenazy, Sir Andras Schiff e Khatia Buniatishvili (nella foto), in poche parole  il Gotha mondiale della tastieraNon e' facile pensare ad una presenza  cosi' omogenea, per valore, eppure cosi' diversa per gusti, stile, scuola di provenienza.
Il primo appuntamento è fissato per lunedì 30 novembre con la pianista georgiana Khatia BuniatishviliÈ stata vincitrice di numerosi premi internazionali, tra i quali l’Arthur Rubinstein Competition e la Tbilisi International Piano Competition.  Khatia Buniatishvili viene regolarmente invitata ad esibirsi dai festival più prestigiosi. Nel 2008 ha debuttato alla Carnegie Hall (Zankel Hall) con il Secondo Concerto per pianoforte di Chopin. Da allora si è esibita al fianco di prestigiose orchestre. Khatia Buniatishvili ha fatto parte del progetto New Generation Artist della BBC Radio 3 tra il 2009 e il 2011. Il secondo concerto, il 13 gennaio prossimo,  vedrà  protagonista il Pianista Andras Schiff.

martedì 29 settembre 2015

I primi concerti sinfonici dell'Orchestra del Petruzzelli. Si parte con il bravo maestro Ottavio Dantone.


Venerdì 2 ottobre alle 20.30 al Teatro Petruzzelli riparte, dopo la pausa estiva, la Stagione Sinfonica 2015. Sul podio dell’Orchestra del Teatro il maestro Ottavio Dantone (nella foto), maestro del coro Franco Sebastiani, solista Delphine Galou (contralto). Il programma del concerto, tutto dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart, propone: Ave Verum Corpus, mottetto in re maggiore per Coro, Archi e Organo K 618, estratti da “La Betulia liberata”, azione sacra in due parti di Pietro Metastasio K 118 (74 c), la Sinfonia n. 10 in sol maggiore K 74 e la Sinfonia n. 25 in sol minore K 183.
Dantone è direttore musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna dal 1996. È salito sul podio della Staatskapelle Berlin per una serie di concerti alla Philarmonie e al Konzerthaus di Berlino. Moltissime le registrazioni radiofoniche e televisive in Italia e all’estero, nonché quelle discografiche sia come solista sia come direttore, per le quali ha ottenuto premi e riconoscimenti dalla critica internazionale. Numerose sono le registrazioni televisive e radiofoniche in Italia e all’estero, nonché quelle discografiche più volte premiate dalla critica internazionale. Dal 2003 incide regolarmente per l’etichetta britannica Decca, nonché per l’etichetta francese Naïve.
Delphine Galou nel 2004 è stata nominata “Discovery of the Year” dall’Associazione francese per la promozione dei giovani artisti ADAMI. La sua discografia annovera numerose incisioni, fra le quali Vespro per la festività dell’Assunta di Porpora con la direzione di Martin Gester (Live recording ad Ambronay), Teuzzone di Vivaldi con Jordi Savall (Naïve), Orlando 1714 di Vivaldi con Federico Maria Sardelli (Naïve), L’incoronazione di Dario di Vivaldi con Ottavio Dantone (Naïve) e La Concordia de’ Pianeti di Caldara con Andrea Marcon (Deutsche Grammophon).

A Cherasco "Recondite armonie 2015" con Enrico Euron ed Anna Gaelle alle arpe.



RECONDITE ARMONIE 2015 – Contaminazioni

sabato 3 ottobre – Cherasco (Cuneo) – Chiesa S. Agostino - ore 21
“FATE E ELFI” con Enrico Euron e Anne Gaelle Cuiff all'arpa

Penultimo appuntamento per “Recondite Armonie 2015 - Contaminazioni”, sabato 3 ottobre alle 21 alla Chiesa di Sant'Agostino di Cherasco con “Fate e Elfi”. All'arpa due artisti: Enrico Euron e Anne Gaelle Cuiff (nella foto). 
Lo strumento simbolo della musica irlandese è l’arpa celtica, che per più di un millennio ha dato voce alle emozioni, alle aspirazioni ed al dolore di un popolo profondamente legato alla gioia della vita, allo stupore del Creato, un popolo schiacciato da una dominazione protratta nei secoli ma mai annientato. Quando l’arpa celtica si unisce alla voce nasce una nuova magia, un viaggio affascinante che percorre quattro secoli di tradizione musicale attraverso l’Irlanda, la Scozia, il Galles. Panorami musicali suggestivi, squarci di vita e di emozioni accompagnate da brevi spiegazioni storico-musicali dei brani e dalla magia delle corde dell’arpa che risuonano insieme al canto. Dalle “slow airs” malinconiche ai ritmi eroici delle marce, dalle danze delicate e turbinose alle composizioni dei grandi arpisti irlandesi dei secoli XVII-XVIII, dai canti di amore e di lotta agli inni spirituali, un susseguirsi di sonorità poetiche e appassionate. Un concerto che è una scoperta di musiche così lontane nel tempo e nello spazio e così vicine ai nostri cuori di uomini moderni.

Dal 3 ottobre le nove sinfonie di Beethoven per il decimo anno di Pappano a Roma. Ecco gli appuntamenti.




LE NOVE SINFONIE
Antonio Pappano, al suo decimo anno come Direttore Musicale di Orchestra e Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, affronta per la prima volta a Roma il ciclo dei cicli: le Nove Sinfonie di Ludwig van Beethoven.
Vieni ad ascoltare alcune fra le più emozionanti pagine della storia della musica: la Terza Sinfonia "Eroica", la Quinta con il suo travolgenteincipit, la Sesta "Pastorale" o la Nona, che con l'Inno alla Gioia è l'unica opera musicale dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.
BIGLIETTI
Prezzo singoli biglietti: a partire da 22€ e 25€.
Con l'abbonamento ai cinque concerti risparmi il 20%: formule a partire da 91€.
Maggiori informazioni su www.santacecilia.it/beethoven
BEETHOVEN E I CONTEMPORANEIUna chiave di lettura diversa e originale è racchiusa nel titolo del festival “Beethoven e i contemporanei”. Il programma di ogni concerto infatti volge lo sguardo – invitando anche noi a farlo – sia al tempo di Beethoven sia al tempo presente, accostando alle Nove Sinfonie di Beethoven autori della sua epoca (come Luigi Cherubini e Gaspare Spontini) e della nostra (Luca Francesconi, Giovanni Sollima e Fabio Nieder

lunedì 28 settembre 2015

"Sviluppo di nuove tecnologie elettroacustiche" alla Casa della Musica di Parma.


Tanto pubblico alla Casa del Suono venerdì scorso, dalle 17 fino all’orario di chiusura delle 23, per la “Notte dei Ricercatori”, quando nel bellissimo spazio della ex Chiesa di Santa Elisabetta è stato presentato il nuovo progetto “Sviluppo di nuove tecnologie elettroacustiche”. Ai tanti appassionati che hanno raccolto l’invito della Casa della Musica è stata così offerta la possibilità di ascoltare, attraverso i sofisticati impianti della Sala Bianca della Casa del Suono, estratti di alcune registrazioni effettuate durante le prove della Forza del destino andata in scena lo scorso anno al Teatro Regio ed effettuate con il sistema microfonico panoramico Eigenmike, attualmente unico nel suo genere per la capacità di registrare separatamente i suoni provenienti dalle varie direzioni grazie alle sue 32 capsule microfoniche. Particolarmente sorprendente per gli ascoltatori è stata la possibilità di cogliere le differenze sonore di registrazioni effettuate a fianco del direttore d’orchestra, dal loggione e in fine dal palco reale. Il sistema microfonico è stato anche mostrato in funzione sotto il Lampadario sonoro posto anch’esso nella Casa del Suono, accompagnato da un altrettanto innovativo sistema di ripresa video panoramica collegato in tempo reale a un visualizzatore 3D indossabile come una sorta di maschera subacquea.

A Casa Giannini si parla delle Nozze di Figaro di Mozart con Livio Costarella.


Riprendiamo i nostri appuntamenti a Casa Giannini giovedì 1° ottobre, alle 18.30, con la Guida all'ascolto delle Opere in diretta dalla prestigiosa Royal Opera House di Londra. Ospiteremo il critico musicale della Gazzetta del Mezzogiorno Livio Costarella, che ci parlerà de "Le nozze di Figaro", tratta dalla commedia di Beaumarchais, la prima delle tre opere italiane scritte da W.A.Mozart 
su libretto di Lorenzo Da Ponte e musicata all'età di ventinove anni. Ingresso libero.

Una "Non Stop" di presentazioni di libri musicali a Triggiano il prossimo 30 settembre.


Sonar leggendo
I° Festival del Libro musicale
con un’attenzione particolare ai compositori di Puglia
conduce la serata Cosma Cafueri
MERCOLEDI’ 30 SETTEMBRE
Ore 19.00
·       Apertura: lettura di alcuni passi da “Il Silmarillion” di J. R. Tolkien ad opera di Cosma Cafueri con accompagnamento musicale del M.° Donatella Milella al violoncello. Saluti delle autorità e presentazione del Festival.
·       Pierfranco Moliterni (nella foto), “Una storia della musica in Puglia. Tre secoli fra antico e moderno", Mario Adda ed., 2013. Conduce Fiorella Sassanelli
PROIEZIONE: Paisiello, “Messa per l’incoronazione” e “Barbiere di Siviglia”

·       Angelo De Marzo,Niccolò Piccinni le barisien. Il racconto di un musicista del ‘700”, Il mondo della luna ed., Bari, 2013 Conduce Fiorella Sassanelli  PROIEZIONE: su N.Piccinni da indicare
·       Esecuzione : “Quartetto di Fiati alle Corde”: M° Vito Dicintio - clarinetto, M° Sergio Lella - flauto, M° Luigi Ciani - chitarra, M° Donatella Milella - violoncello: Fuga n. 1 da “L’Arte della Fuga di J.S. Bach; “Valsa sem nome di Baden Powell , “Agua e vinho”, “Take Five “ di Desmond, “Pachoca” di Machado,  “G Blues” di Joe Pass, brani arrangiati dal M° L. Ciani.

·       Filippo Balducci, Musica dell’apocalisse: la rivoluzione di Scriabin, Editore Simplicissimus Book Farm, 2013. Conduce Alessandro Romanelli.
PROIEZIONE: esecuzione al pianoforte dell’autore.

il 1° ottobre prendono il via presso la Chiesa di Sant'Antonio a Barletta gli incontri dedicati alle "Nuove Frontiere Musicali"


Prosegue con successo la 31.ma Edizione dell'Autunno Musicale dell'Associazione Cultura e Musica "G. Curci" di Barletta che trova la sua giusta collocazione presso la Chiesta di Sant'Antonio, a Barletta, splendida cornice per le manifestazioni di altissimo livello che l'Associazione Curci, propone ogni anno ai suoi abbonati e al numerosissimo pubblico di affezionati che partecipa con piacere ed attenzione ai concerti che l'Associazione propone.
Giovedì 1 ottobre, presso la Chiesa di Sant'Antonio, con porta alle ore 19,30 e inizio alle ore 20,00, per gli incontri dedicati alle "Nuove Frontiere Musicali" e alla Musica Elettroacustica, sezione che ogni anno l'Associazione  Curci propone, rivolto al rapporto con la contemporaneità e le innovazioni della elettroacustica musicale, appuntamento di eccezione con il più famoso compositore di musica elettronica, Giorgio Nottoli, il giovane compositore Nicola Monopoli e l'Ensemble Limen, che vedrà Pietro Doronzo , al flauto, Alberto Signorile, all'oboe, Daniele Lamarca , al violoncello e Giorgio Nottoli e Nicola Monopoli (nella foto) alla Regia del Suono.
Il  concerto che sarà interamente dedicato alla Musica Contemporanea dal Novecento storico alle più recenti sperimentazioni, si rivolge in particolar modo al pubblico più giovane, per la promozione e la divulgazione di diversi aspetti delle culture musicali attuali.

"Puglia: cenerentola dell'editoria in Italia. Il libro....impossibile". Tavola rotonda oggi a Bari.





28  Settembre 2015  h 9.30

BARI PALAZZO DELLA PROVINCIA
Via Lungomare Nazario Sauro, 29

“PUGLIA: CENERENTOLA DELL’EDITORIA IN ITALIA.
IL LIBRO…..IMPOSSIBILE”


Tema:“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita, La propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni; c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito…perché la lettura è una immortalità all’indietro”  Umberto Eco, con una illuminata sintesi, spiega l’importanza è il senso della lettura nella vita di una persona. Ma i dati della Puglia sono compromettenti: lo scorso anno un solo pugliese su 4 ha letto un libro. Il 18% delle famiglie non ha nemmeno un libro in casa. Si sono investiti molti denari per il brand turistico ‘Puglia’, ma non si è fatto niente per diffondere la lettura. Serve un patto tra le Istituzioni, il mondo editoriale, il sistema scolastico pugliese.

La soprano Olga Peretyako, protagonista giovedì scorso su Rai 5 di un documentario.


Recentemente insignita del prestigioso “Premio Abbiati” dall’Associazione Critici Musicali Italiani, “per le qualità di una voce morbida e luminosa, per il valido metodo di canto e l’abilità nella coloratura”, il giovane soprano russo Olga Peretyatko (nella foto) è la protagonista del documentario che Rai Cultura ha trasmesso su Rai5 giovedì 24 settembre scorso alle 22.15. 
Realizzato da Gabriele Cazzola in occasione della registrazione dell'ultimo cd intitolato “Rossini!” inciso dall'artista per Sony Classical, il documentario ha il suo centro nell'eterna e multiforme musica di uno dei più amati compositori italiani, Gioachino Rossini, con momenti tratti dalle sue più celebri opere: dalla funambolica aria della Contessa di Folleville dal Viaggio a Reims alla scena del carcere dal Tancredi, passando per la grandiosa pagina “Bel raggio lusinghier”, durante la quale Semiramide attende l'arrivo dell'amato, fino alla celeberrima “Una voce poco fa” dal Barbiere di Siviglia. Insieme a Olga Peretyatko sono impegnati l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e il direttore Alberto Zedda. 

Domani sera Bari ricorda il genocidio degli armeni con un bel concerto.


Per non dimenticare. Bari ricorda con un altro appuntamento il genocidio degli armeni e i legami del capoluogo con quel popolo perseguitato e sterminato un secolo faMartedì 29 settembre, nell’auditorium Vallisa, con inizio alle ore 20.30, il festival Anima Mea - manifestazione diretta da Gioacchino De Padova nell’ambito della rete Orfeo Futuro sostenuta da Puglia Sounds - propone il concerto Patarag con l’Ensemble Florileguim Vocis diretto da Sabino Manzo (nella foto), produzione presentata domenica a Martina Franca per la Biennale delle Memorie alla presenza dell’ambasciatore armeno in Italia Sargis Ghazaryan, il quale aveva partecipato anche al concerto inaugurale di Anima Mea nel villaggio Nor Arax creato a Bari dal poeta in esilio in esilio Hrand Nazariantz.

sabato 26 settembre 2015

Domani si chiude l'Agimus Festival con una coda particolare dedicata alla musica contemporanea.


La sezione estiva dell’Agimus Festival, manifestazione diretta da Piero Rotolo nell’ambito della rete Orfeo Futuro sostenuta da Puglia Sounds, si chiude con una coda davvero particolare dedicata agli autori di musica contemporanea che hanno scritto per il sax. «Contemporanea, ma non troppo», recita tuttavia il titolo del concerto del quale sarà protagonista, domenica 27 settembre, alle ore 20.30, nel Castello Angioino di Mola di Bari,  il Fuzzy Duo composto dal sassofonista Andrea Carrozzo e dal pianista Giambattista Chiatante.
Il programma prevede la Sonata dell’americano (di origini polacche) Robert Muczynski, nel segno del quale si apre questo concerto dedicato a uno degli strumenti simbolo della musica  del Novecento (si pensi al jazz). Uno strumento al quale hanno iniziato progressivamente a porre parecchia attenzione in Giappone, anche solo dal punto di vista esecutivo. Cosa che ha fatto Takashi Yoshimatsu, autore della Fuzzy Bird Sonata, pagina dallo stile particolarmente eclettico e seconda composizione in programma. Mentre a un linguaggio sostanzialmente neoclassico deve ricondursi Prélude, Cadence et Finale del francese Alfred Desenclos. Tutt’altro discorso va fatto, invece, per Astor Piazzolla, il musicista cui si deve l’introduzione del tango nelle sale da concerto, anche con lo Studio n. 3, brano inserito in questo programma che si conclude con la Pequena Czardas, la composizione più famosa del sassofonista spagnolo Pedro Iturralde, impegnato a fondere jazz e flamenco, un tempo anche accanto a Paco De Lucia.

Il concerto straordinario "Gala Tiberini" si svolgerà il prossimo 18 ottobre presso il Rossini di Pesaro.

Il concerto straordinario Gala Tiberini, organizzato grazie alla collaborazione fra l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” e l’Associazione Musicale Mario Tiberini si svolgerà presso il Teatro Rossini di Pesaro domenica 18 ottobre 2015 alle ore 21:00 e sarà interamente dedicato al Belcanto italiano, dal Barocco fino a Verdi. L’evento rappresenta la serata di anteprima della stagione pesarese “Sinfonica 3.0”, giunta con successo alla quarta edizione.
Mario Tiberini, figura di assoluto riferimento nell’ambiente musicale ottocentesco, come tenore di grazia e virtuoso ha interpretato numerosi ruoli rossiniani, due dei quali tenuti in repertorio per tutta la carriera, Il Barbiere di Siviglia e Matilde di Shabran, quest'ultima riesumata dall'oblio dallo stesso Tiberini nel 1859. Da qui l’idea di rendere omaggio alla sua arte e al legame artistico con il “Cigno di Pesaro” con una serata di Gala presso il Teatro dedicato a Rossini.
Il concerto prevede nella prima parte l’esibizione di Amakheru Duo, il tenore Francesco Santoli ed il pianista Simone Di Crescenzo, e nella seconda parte la consegna del prestigioso premio “Tiberini d’oro” a due fra gli artisti attualmente più rilevanti del panorama lirico mondiale, ovvero il soprano Sumi Jo ed il tenore Vittorio Grigolo, che omaggeranno il pubblico presente in sala con alcuni brani del repertorio belcantistico, accompagnati al pianoforte da Simone Di Crescenzo.

venerdì 25 settembre 2015

Le sorelle Musti in concerto all'associazione Athenaeum di Barletta.


Domenica 27 settembre alle ore 19,00 per la XVI Stagione Artistica dell'Associazione Athenaeum si esibirà il duo pianistico Musti in un "Omaggio a W. A. Mozart". In programma le sonate K 19 in Do magg, K 381 in Re magg, K 358 in Si b magg e l'Ouverture da "Le nozze di Figaro". Il concerto si terrà presso la Sala Athenaeum in via Madonna degli Angeli, a Barletta.
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi allo 0883/348748.

Il concerto "Patarag" si terrà il prossimo 27 settembre nel Palazzo Ducale di Martina Franca per la "Biennale delle Memorie".



Torna in Puglia Sargis Ghazaryan. L’ambasciatore armeno in Italia sarà, infatti, l’ospite d’onore del concerto «Patarag» che, nel centenario del genocidio degli armeni, il festival Anima Mea - manifestazione diretta da Gioacchino De Padova nell’ambito della rete Orfeo Futuro sostenuta daPuglia Sounds - terrà domenica 27 settembre, alle ore 20.30, nel Palazzo Ducale di Martina Francaper la Biennale delle Memorie. L’occasione segnerà l’incontro tra Ghazaryan e Luciano Violante, presidente della fondazione Italiadecide che organizza la Biennale con l’Istituto della Enciclopedia Italiana.

Si è conclusa la XIII edizione de il "Giovanni Paisiello Festival" a Taranto.


“Passione” è la parola che ha contraddistinto la XIII edizione del Giovanni Paisiello festival, prestigiosa rassegna annuale dedicata al grande compositore tarantino e alla musica barocca, conclusasi in gran spolvero lo scorso 18 settembre dopo ben nove appuntamenti, tutti nel Borgo Antico di Taranto, come sempre con l’organizzazione  degli Amici della Musica e la direzione artistica del musicologo Lorenzo Mattei. Passione per la musica da parte di tutti: gli organizzatori, i musicisti, gli studiosi e il pubblico che, nell’anno del 275° centenario dalla nascita del genius loci, hanno ampiamente apprezzato il programma previsto. Raffinato e “filologico” quello dell’Ensemble Duny, che ha anche proposto una inedita trascrizione paisielliana; fresco e frizzante il recital Baroccherie Pugliesi, con affascinanti arie, spesso virtuosistiche, eseguite da un trio di giovanissimi artisti tarantini; grande impegno produttivo per la bellissima cantata Amor Vendicato, favola boschereccia in musica a quattro voci e coro (1786) del compositore tarantino, in prima esecuzione in tempi moderni; entusiasmante e “sanguigna” la performance di Teatro-Danza urbano a cura del coreografo e ballerino Alberto Cacopardi, nelle vie e nelle piazze del Borgo Antico ove Paisiello visse gli anni adolescenziali; e infine intenso e coinvolgente lo splendido recital del soprano pugliese Francesca Ruospo, dedicato ai rapporti fra Paisiello e Mozart. 

Il pianista-compositore Ludovico Einaudi in concerto a Lecce il prossimo 29 novembre.


Costituirà lo «special event» del Ghironda Winter Festival l’esclusiva data pugliese di Ludovico Einaudi, in programma il 29 novembre (ore 21) al Teatro Politeama Greco di Lecce, unica città del Sud Italia, con Napoli, ad essere stata inserita nel tour internazionale dell’artista, che con due mesi di anticipo ha già fatto registrare il sold out in diverse località italiane (info 080.430.11.50 - Ideashow - prevendite su bookingshow.com).
Per il Ghironda Winter Festival Einaudi presenterà il nuovo album Elements, un disco in uscita il 16 ottobre su etichetta Decca Records e per Universal Music Group in Italia nato dal desiderio del pianista e compositore di indagare nuove frontiere, «i miti della creazione, la tavola periodica degli elementi, le figure geometriche di Euclide, gli scritti di Kandinsky, la materia sonora, ma anche i colori, i fili d’erba di un prato selvaggio e la forme del paesaggio».

Nuovo appuntamento con il pianista di Taiwan Yu Fan per l'Associazione Curci di Barletta.


Nuovo appuntamento della 31.ma Stagione Concertistica dell'Associazione Curci di Barletta.
Domenica 27 settembre, con porta alle ore 18,00 e inizio alle ore 18,30 nella splendida cornice della Chiesa di S.Antonio a Barletta, sarà  il pianista di Taiwan, vincitore del  1° Premio Assoluto  al 24°  Concorso Internazionale per Giovani Musicisti  "Città di Barletta"  2014   il protagonista della serata. Questo appuntamento inaugura  la  Sezione  “Artisti Internazionali” , ambito riservato da molti anni  dall’Associazione Curci, ai migliori musicisti internazionali che si sono affermati in importanti Concorsi Musicali Nazionali ed Internazionali , con alle spalle una già intensa e prestigiosa carriera concertistica, cercando  di offrire una vetrina musicale dei migliori concertisti  provenienti da tutto il mondo con un curriculum di assoluto prestigio internazionale.

BNL per Telethon: i biglietti per la prova generale della Boheme di Puccini.


BNL PER TELETHON ALL’OPERA

TEATRO PETRUZZELLI DI BARI
Mercoledì 4 Novembre 2015, ore 20.00
Prova generale de ‘LA BOHEME’ di Giacomo Puccini
____

Le donazioni raccolte sono interamente versate a Telethon e alla ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche.

Ciao,
sono felice di comunicarti che la prova generale de ‘La Bohème’ al Teatro Petruzzelli di Bari il 4 Novembre è dedicata a Telethon, grazie al sostegno della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari.
Sarà possibile ritirare i biglietti presso le Agenzie BNL versando un contributo a favore di Telethon.

giovedì 24 settembre 2015

Una grande stagione musicale quella della IUC a Roma.


Il rinascimento e il contemporaneo, la musica sacra e il jazz,
la viola da gamba barocca e le percussioni moderne,
le Cantate di Bach e il musical di Broadway:
nella 71ª stagione della IUC
si susseguono e si fondono le musiche più diverse,
mai però a caso, ma sempre con una linea programmatica chiara,
perché dietro ogni scelta c'è la massima attenzione
alla qualità sia della musica che degli interpreti.
E tra gli interpreti troviamo i grandi
che hanno fatto la storia degli ultimi decenni,
come Jordi Savall e Maria João Pires,
ma anche tantissimi giovani
che hanno già un'indiscussa fama internazionale,
come Alexander Romanovsky e Francesca Dego,
e giovanissimi appena proclamati vincitori di prestigiosi concorsi
e sicuramente destinati a un luminoso futuro,
perché da sempre la IUC è la prima a far conoscere oggi al pubblico romano
quelli che saranno i grandi interpreti di domani.

Il Quintetto Bohemien suona musica contemporanea a Bari, sabato a Molfetta e lunedì ad Acquaviva.


Non solo musica antica. Il festival Anima Mea, diretto da Gioacchino De Padova nella rete Orfeo Futuro sostenuta da Puglia Sounds, propone un triplo appuntamento con la musica contemporanea dedicato agli spettatori più giovani, in programma venerdì 25 settembre nell’ auditorium Vallisa di Barisabato 26 settembre nell’auditorium del Museo Diocesano di Molfetta e lunedì 28 settembre nella Chiesa di San Benedetto di Acquaviva delle Fonti, sempre alle ore 20.30. Protagonista il Quintetto Bohémien, ensemble composto da strumentisti a fiato, anch’essi giovani, e tutti baresi, Giacomo Bozzi (flauto), Francesco Larenza (oboe), Tommaso Difonzo (clarinetto), Marcello De Giuseppe (fagotto) e Vito Vernì (corno).

mercoledì 23 settembre 2015

La vocalist pugliese Serena Brancale canta a Barletta domani sera.



Giovedì 24 settembre, alle 20,30, prosegue la quinta edizione della rassegna musicale Poliorama, organizzata dall’associazione di musica e cultura “Villa dei Suoni”, con il sostegno di Ferrotramviaria. In Piazza Marina a Barletta, Serena Brancale si ripresenta in concerto dal vivo per il progetto «Galleggiare - Strings & Percussions», l'evento artistico in linea con il suo primo album «Galleggiare», prodotto da Michele Torpedine e Warner Music Italy. Serena sarà accompagnata da un trio formato da Peppe Fortunato (tastiere), Paolo Romano (basso), Mimmo Campanale (batteria); il gruppo sarà completato, in una straordinaria festa musicale, da un quartetto d'archi e un quartetto di percussionisti. In caso di pioggia il concerto si terrà al coperto, nell'auditorium GOS (via Guglielmo Marconi 49). Ingresso libero, infotel: 349.611.34.75. L’associazione "Villa dei Suoni" prosegue dunque nel suo intento di valorizzare il potenziale culturale pugliese, puntando su artisti del territorio giovani e in grande ascesa: la peculiarità di “Poliorama” è infatti quella di accogliere numerosi artisti nei suoi “Diorami” (le sezioni del Festival), privilegiando formazioni e produzioni locali, in calibrata alternanza fra vari generi musicali; dalla classica all’italiana antica e moderna, dal jazz all’etnica.

RAI5: IGUDESMAN & JOO A “PETRUSKA INCONTRI”


“ Un concerto di musica classica non può sembrare un funerale, bisogna giocare…ciascuno è ancora un bambino dentro”. È questa l'idea di musica che ha il Duo Igudesman & Joo, formato dal violinista russo Aleksey Igudesman e dal pianista anglo-coreano Richard Hyung-ki Joo (nella foto insieme), protagonisti della puntata di “Petruška incontri” che Rai Cultura trasmette su Rai5 giovedì 24 settembre alle 21.15. Michele dall'Ongaro incontra i due musicisti, noti per la capacità di combinare il repertorio classico e la cultura popolare, dando vita a spettacoli dallo spiccato contenuto umoristico.

Fondazione Petruzzelli: affluenza ed esiti Concorso Coro Orchestra.


Si sono svolte le prime due giornate del Concorso e della Selezione pubblica per Artisti del Coro e Professori d’Orchestra indetti dalla Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di BariIl concorso è finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato e ad una selezione pubblica per la costituzione di una graduatoria di idonei da cui attingere per eventuali esigenze di produzione che dovessero presentarsi nell’ambito delle Stagioni 2015 e 2016, anche in riferimento ad una singola produzione.
 Nella giornata del 22 settembre, su 34 convocazioni per la corda di Mezzosoprano si sono presentate 21 artiste di cui: due provenienti da Montescaglioso (MT), due da Conversano, una da Gravina, una da Mola, una da Molfetta, una da Casamassima, una da Massafra (TA), una da Leporano (TA), una da Torino, due da Bologna, una da Bitonto, due da Pignola (PZ), due da Altamura, due da Roma, una da Tricase (LE).
Sempre il 22 settembre, su un totale di 15 convocazioni per la corda di Contralto, si sono presentate 9 artiste provenienti da Squinzano, Roma, Cortina d’Ampezzo, Locorotondo, Monopoli, due da Molfetta, Tricase (LE), Prata di Principato Ultra (AV).

Casa della Musica di Parma: il 2 ottobre si apre la rassegna "Filming Shakespeare, Orson Welles tra Shakespeare e Verdi".


«Ci sono tre cose, nella vita, che non sopporto: il caffè bollente, lo champagne tiepido e le donne fredde». Ma c’era una cosa, che amava più di tutte: il cinema! A cent’anni dalla nascita (6 maggio 1915, Kenosha, Wisconsin) e a trenta dalla morte (10 ottobre 1985, Los Angeles, California)  Orson Welles resta, anzi, cresce ancora, nell’immaginario cinematografico, come un gigante che non smette di affascinare, intrigare, interrogare.
Col titolo “Filming Shakespeare, Orson Welles tra Shakespeare e Verdi. Omaggio a cent’anni dalla nascita” la Casa della Musica presenta una nuova rassegna, che fa parte delle iniziative organizzate dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma collaterali al Festival Verdi; realizzata con la collaborazione della Fondazione Cineteca di Bologna, offre una scelta di opere molto significative della produzione di Welles, legate a quel rapporto tra musica e cinema che in questi anni la Casa della Musica ha già affrontato con cicli di proiezioni, convegni, pubblicazioni.

Noteinviaggio propone il Flauto Magico di Mozart a Palermo dal 24 al 28 ottobre.



Mozart a Palermo...non arrivò mai. La tappa più meridionale dei suoi viaggi in Italia fu  infatti Napoli.  Ma, poichè la musica viaggia più di Mozart, potremo assistere alla rappresentazione della sua opera più simbolica, Il Flauto Magico, al Teatro Massimo di PalermoUn opera-favola dove dialogano   luce e oscurità, bene e male, nobiltà d'animo e mediocrità, in un gioco di contrapposizioni che rimanda alle contraddizioni della città siciliana.  Dal 24 al 28 ottobre Noteinviaggio propone un viaggio a Palermo nel quale, oltre a godere dell'opera, si visiteranno i più preziosi tesori d'arte e si approfondirà il volto arabo-normanno recentemente inserito nel patrimonio Unesco, insieme ai Mercati Storici, a Monreale e Cefalù.

Il 26 ottobre iniziano le selezioni per l'Orchestra Giovanile Italiana.


Le ammissioni al Corso di Formazione Orchestrale – Orchestra Giovanile Italiana (http://www.scuolamusicafiesole.it/it/ogi/curriculum) presso la Scuola di Musica di Fiesole per l’anno 2016. Le selezioni sono programmate nella settimana compresa tra il 26 e il 30 ottobre.
Clicca qui per il Bando 2016 e si segnala il sito ufficiale dell’Orchestra Giovanile Italiana http://www.scuolamusicafiesole.it/it/ogi per ogni ulteriore informazione (calendario delle attività, concerti, borse di studio ecc.).

martedì 22 settembre 2015

Gli artisti pugliesi protagonisti della fase finale delle "Targhe Tenco" 2015.


Gli artisti pugliesi protagonisti della fase finale delle Targhe Tenco 2015 con tre dischi in tre diverse categorie: Quaranta del Canzoniere Grecanico Salentino (etichetta Ponderosa Music & Arts) nella categoria album in dialettoHo deciso di restare in Italia del tarantino Non Giovanni (etichetta Irma Records srl / Self Distribuzione S.p.A.) nella categoria Opera Prima, entrambi sostenuti da Puglia Sounds Record, e A ritrovar bellezza di Diodato (Le Narcisse/Sony Music) nelle categoria interpreti di canzoni non proprie che il cantante tarantino ha presentato in anteprima nel corso del Medimex 2014.  

La Fondazione Petruzzelli propone il secondo appuntamento con la grande Danza con la Compagnia Nazionale di Danza di Spagna


La Fondazione Petruzzelli propone il secondo appuntamento del cartellone 2015 nel segno della grande danza con la Compañía Nacional de Danza de España. Direttore artistico José Carlos Martinez. 
Lo spettacolo, in programma al Teatro Petruzzelli venerdì 25 settembre alle 20.30 sabato 26 e domenica 27 settembre alle 18.00, si articola in quattro coreografie: Sub, Falling Angels, Herman Schmerman e Minus 16. 
Chi esibirà al botteghino del Teatro Petruzzelli un biglietto acquistato per la Fiera del Levante a prezzo intero avrà diritto ad una riduzione sul costo del titolo di ingresso per questo spettacolo di danza. Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli e su www.bookingshow.it
Informazioni: 080.975.28.10. L’evento è realizzato in collaborazione con Ater, Associazione Teatrale Emilia Romagna.