sabato 28 febbraio 2015

Ieri al Petruzzelli un bel concerto per ricordare il grande Pinuccio Tatarella.


Ricordare un uomo come Pinuccio Tatarella, non è un compito facile. Per quanto mi riguarda, sin da bambino condividevo con lui la passione per il mare ed i suoi frutti deliziosi. A Casa Dilonardo, a Rosa Marina, lui ci deliziava con racconti comici e trascinanti. Io ero un ragazzino allora, ma ricordo l'amicizia solida e complice tra lui e Don Mimì (anche loro uniti dalla stessa "passione").
Non mi lega invece il discorso della politica, per quanto lui sia davvero stato un "Ministro dell'Armonia", come lo definì lo stesso Berlusconi, ed era un uomo di grande generosità, quando mi invitò nel 1996 a collaborare con il ROMA, il suo giornale di allora, nella sede di via Putignani a Bari. Ieri sera al Petruzzelli, un'altra storia, un altro tempo. C'era l'Orchestra Metropolitana di Bari, l'ex della defunta Provincia, che protestava vivacemente, attraverso una violinista, per la sua visibilità ed i suoi annosi problemi (mai risolti) di sopravvivenza e di sede. C'era il maestro Paolo Lepore, brillante musicista e aggregatore di persone sensibili all'"Arte dei Suoni", e c'erano anche i talentuosi musicisti dei Conservatori pugliesi, che hanno vinto il Premio "Niccolò Piccinni", assegnato loro da una giuria composta da autorevoli esponenti del mondo musicale barese. Il concerto bello, interessante, mette in luce soprattutto il talento straordinario del virtuoso fisarmonicista ospite, Oleg Veresciaghin (nella foto), impegnato in musiche di Haendel (delicato il suo concerto) Shostakovich e Piazzolla, e assai applaudito dal folto pubblico del Petruzzelli, per le sue funamboliche agilità di virtuoso allo strumento, nel bis della cavatina di Figaro, da lui trascritta per fisarmonica, e in un altro brano bellissimo, dove ritmo e concentrazione si accavallavano con una precisione quasi maniacale.
Buona la direzione di Lepore, e più che dignitosa l'esecuzione dell'Orchestra barese, che ha mostrato le cose migliori in Shostakovich e Piazzolla, dove abbiamo apprezzato le plastiche coreografie di Elisa Barrucchieri, in un elegante "passo a due".
Ci auguriamo che continui davvero a suonare e ad esibirsi; ora l'Auditorium "Nino Rota" c'è, ma è come (purtroppo) se non ci fosse. Servono un bel po' di soldini per chiudere i conti. Che aspettiamo a pagare e a ridare fiato alle trombe?

venerdì 27 febbraio 2015

"Da Vivaldi a Rolla con Simonde Braconi, Sesto Quatrini e l'Orchestra da Camera ARTeM di Frosinone" di Elena Dandini


"Le note e i ritmi del tango, lasciano il posto alle armonie  del tardo barocco per il secondo appuntamento con la Stagione Sinfonica di Frosinone, da Vivaldi a Rolla viola d’amore e viola.
Dopo Luis Enriquez  Bacalov che ha regalato le sue ancor vivaci destrezze alla tastiera,  un altro nome importante del panorama musicale internazionale  è salito sul palco del Teatro Comunale Nestor , Simonide Braconi (nella foto). 
Nato a Roma, si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio di "S.Cecilia" e a soli ventidue anni è stato prescelto da Riccardo Muti per ricoprire il ruolo di prima viola del Teatro alla Scala di Milano, ha costituito il Quartetto d'archi della Scala compiendo tournèes negli Stati Uniti, Sudamerica, Francia, Germania, Giappone e nelle maggiori società concertistiche in Italia.

il celebre pianista Mikhail Pletnev, domani sera protagonista di un recital a Santa Cecilia a Roma.


Due delle Sonate di Beethoven - l’op. 14 n. 2 e la notissima op. 31 n. 2 detta "La Tempesta" - eseguite da un pianista eccellente, di fama mondiale, che ha nel suo curriculum professionale anche una lunga esperienza come direttore d’orchestra.
Quando Beethoven, nell’ultimo decennio del Settecento inizia a scrivere le Sonate per pianoforte, ha alle spalle due giganti – Haydn e Mozart – che hanno codificato il genere della Sinfonia e quello della forma Sonata. Modelli da tenere presenti ma dai quali Beethoven non si lascia intimorire, utilizzando, piuttosto, gli stimoli che giungono dal passato come punto di partenza per sperimentare senza sosta. Anche se, nelle prime Sonate, Beethoven rispetta le regole della “forma sonata”, non sfugge che l’impasto sonoro è quasi orchestrale, in continua esplorazione delle possibilità timbriche del pianoforte.

Il Trio Raffaello suonerà per la Camerata il prossimo 20 marzo a Showville.


Ha solo otto anni di vita, ma ha già tante affermazioni nazionali ed internazionali il “Trio Raffaello” che si esibirà il 20 marzo al Teatro Showville per la 73ª Stagione  ”Excellent” della Camerata Musicale Barese. Ne fanno parte il Violinista Marco Fiorini, il Violoncellista Ivo Scarponi ed il Pianista Stefano Scarcella. In programma brani di Mozart, Beethoven e Brahms.

giovedì 26 febbraio 2015

Stasera e domani l''Ottava Sinfonia di Shostakovich diretta da Juraj Valčuha con l'OSN della Rai su Radiotre.


“Nella mia Ottava Sinfonia vi sono molti conflitti interiori, drammatici e tragici, ma il suo tono generale è ottimistico e affermativo nei confronti della vita. Posso formulare l’idea filosofica del mio lavoro in due parole: la vita è meravigliosa! Ogni cosa malvagia scomparirà”. Con queste parole Dmitrij Šostakovič descrive la sua Sinfonia n. 8 in do minore op. 65, che l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai propone giovedì 26 febbraio alle 21 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.

Una settimana in omaggio al grande Teatro di Luca Ronconi su Rai5 e Raiscuola


Una settimana per Luca Ronconi (nella foto): in omaggio al grande regista recentemente scomparso, Rai Cultura propone su Rai5 e RaiScuola alcuni dei suoi spettacoli più significativi e diversi documentari sul suo lavoro e sulla sua arte, con analisi dei testi, interviste agli attori, backstage e immagini delle prove.
Su Rai5 martedì 24 febbraio alle 16.15 è in programma uno dei suoi spettacoli più celebrati degli ultimi anni: l’opera “Europa riconosciuta” di Antonio Salieri, su libretto del poeta aulico Mattia Verazi. Lo spettacolo ha inaugurato la stagione del Teatro alla Scala di Milano il 7 dicembre del 2004, con la direzione di Riccardo Muti.

mercoledì 25 febbraio 2015

Il "Vascello Fantasma" da Londra: un grande spettacolo di scena e musica.


"Chi non conosce la leggenda del Vascello Fantasma? si tratta di un vascello che non può mai pigliar porto e va errando in alto mare da tempo immemorabile". Con questa frase Heinrich Heine inizia nel Salon del 1834 poi confluito nei Reisebilder, il racconto da cui Richard Wagner trae la trama per il proprio libretto.

Un Viaggio Musicale: Pasqua in Turingia con Bach (2/7 aprile).


Weimar, Erfurt, Gotha, Eisenach: sono queste le tappe dell’itinerario in Germania che Noteinviaggio - tour operator specializzato in viaggi musicali e culturali – propone in occasione delle festività pasquali, dal 2 al 7 aprile. Un percorso alla scoperta della Turingia, regione turisticamente poco conosciuta ma eccezionalmente ricca di suggestioni artistiche e culturali. Compagno di viaggio Johann Sebastian Bach – il compositore nacque e visse proprio in questa zona – insieme ad un fitto calendario di concerti a lui dedicati. Si parte da Weimar, deliziosa cittadina di 65.000 abitanti che tra Sette e Ottocento fu residenza di moltissime personalità illustri, tra le quali Goethe e Schiller. Qui il giovane Bach trascorse diversi anni al servizio del duca Johann Ernst: nella Chiesa dei Santi Pietro e Paolo – dove furono battezzati quattro dei suoi numerosi figli – si assisterà all’esecuzione della magnifica Passione Secondo Giovanni, nel quadro del Festival Thüringer Bachwochen (Settimane Bachiane della Turingia). Il giorno successivo – dopo aver ascoltato le suite per violoncello solo nella splendida ambientazione del Castello di Weimar – si farà visita ad Erfurt, la capitale della Turingia che custodisce uno dei centri medievali più grandi e meglio conservati d’Europa. E finalmente si raggiungerà Eisenachcittà natale di Bach famosa nel mondo anche per la presenza della Fortezza di Wartburg. Tutelata dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, è il luogo dove Martin Lutero si rifugiò nel 1521 dedicandosi al monumentale lavoro di traduzione della Bibbia in tedesco. L’ultimo concerto del viaggio sarà ambientato nella Georgenkirche, la chiesa dove nel 1685 fu battezzato il piccolo Bach: in programma la meravigliosa Messa in si minore eseguita dal Collegium Vocale 1704. Il viaggio prevede sistemazione in hotel 4* sia a Weimar (Hotel Russischer Hof) che ad Eisenach (Hotel Steigenberger Thüringer Hof), trattamento di mezza pensione, biglietti di 1a categoria per i concerti, visite guidate, accompagnatore. Quote a partire da 1.250,00 euro per persona.

Festeggiamo il Decennale della Florestano Edizioni domenica prossima a Casa Giannini.


Dieci anni di vita, di musica, di parole. Di emozioni. La casa editrice Florestano celebra il decennale della sua attività. Gli autori, i collaboratori, gli amici e tutti quelli che in questi dieci anni hanno contribuito a fare di Florestano la Casa dei musicisti, dei compositori, degli studiosi e dei narratori si riuniranno  domenica 1 marzo alle 11,30 tra i pianoforti di Casa Giannini, per festeggiare con un brindisi i primi dieci anni di una storia tutta ancora da raccontare.

Venerdì prossimo Christophe e Tony Raymond, acclamati jazzisti, suonano per MIRARTE.


Venerdì 27 febbraio, alle 21, all'Auditorium S. Teresa dei Maschi di Bari (città vecchia) prosegue la stagione concertistica 2015 di Mirarte con un concerto evento in esclusiva nazionale: i fratelli gemelli Christophe Tony Raymond (rispettivamente violinista e pianista) sono i due nuovi e acclamati prodigi del jazz europeo. Dotati di straordinario talento, capaci di mescolare qualsiasi genere musicale e di "reinventare" sound, armonie e ritmi con un affiatamento che ha del clamoroso, Christophe e Tony hanno già all'attivo numerose collaborazioni con artisti molto prestigiosi, tra cui addirittura la star internazionale Rihanna. Nel corso della serata presenteranno il loro nuovo omonimo lavoro discografico. Infotel: 345.949.54.23

A Casa Giannini domani sera "Le grandi leggende", parlando di Richard Wagner con Adele Boghetich.


Domani giovedi' 26 febbraio proponiamo il secondo appuntamento de "Le grandi leggende", organizzati dall'Associazione Culturale Italo Tedesca di Bari e curati da Adele BoghetichNel segno della vela bianca. Richard Wagner: Tristan e Isolde. Passione, desiderio e struggimento vissuti nell’intensità di sguardi, un destino di amore e morte disegnato dalle Norne nella tragica illusorietà di un mondo esteriore. L’eterno mito di Eros e Thanatos tra le sponde di un Medioevo dai colori romantici. 
CASA GIANNINI
Via Sparano, 172 BARI
Ingresso libero   Ore 18,30
Infotel 0805246864

lunedì 23 febbraio 2015

E la "Musica da Camera" riempì il Petruzzelli...Incredibile ma vero!



Una struggente dedica tributata alla recentissima scomparsa di Luca Ronconi da parte del Sovrintendente della Fondazione Petruzzelli, Massimo Biscardi, ha dato poi il via allo stupendo concerto di ieri mattina. Faceva piacere soprattutto, notare la significativa affluenza di pubblico (tutta la platea praticamente esaurita, più alcuni palchi di prima fila!); finalmente anche la Musica da Camera possiede a Bari un pubblico degno di tal nome. 
Merito anche sicuramente dei pregevoli solisti dell'Orchestra del Teatro, impegnati ieri mattina, e del programma stimolante e corposo disegnato per l'occasione, con ben due Quintetti l'uno per pianoforte e fiati, l'altro invece per pianoforte ed archi rispettivamente di Mozart e Schumann, capolavori autentici, di rara bellezza.

La morte del grande regista teatrale Luca Ronconi *


"Non voleva morire", dice ora commosso Sergio Escobar il direttore del Piccolo Teatro che gli è stato accanto fino alla fine. "Aveva in testa un sacco di progetti, pensava al nuovo spettacolo di maggio, Le donne gelose, agli altri alvori dei prossimi anni. Non voleva morire". Luca Ronconi si è spento oggi a Milano. Il più grande regista italiano, uno dei nomi più celebri del teatro europeo contemporaneo se ne è andato, il maestro di generazioni di attori, l'artefice dei più bei spettacoli visti in questi anni, dall'Orlando Furioso del '69 a Gli ultimi giorni dell'umanità, da Lolita all'ultimo bellissimo, sempre applaudito Lehman Trilogy in scena in questi giorni al Piccolo Teatro.  Proprio oggi la recita pomeridiana è andata in scena quando la notizia era già arrivata agli attori che hanno recitato col dolore nel cuore. Luca Ronconi aveva continuato anche dopo il debutto ad andare dai suoi attori, in teatro, a stare con loro, a restare loro vicino. Almeno fino a qualche giorno fa, quando una polmonite lo aveva costretto a letto. A 81 anni (l'8 marzo ne avrebbe computi 82), nonostante gli otto anni di dialisi, il suo corpo reggeva ancora bene: "per fortuna il mio corpo è forte" aveva ripetuto poco prima del debutto di Lehman trilogy ricordando perfino con serenità un brutto incidente, una caduta, che la scorsa estate lo aveva costretto a un lungo periodo di riposo. Ma invece non ce l'ha fatta: la polmonite si è complicata e ormai nelle ultime ore la situazione era apparsa a tutti grave. E' morto in ospedale, al Policlinico di Milano, nel pomeriggio di oggi. 
* (Fonte: la Repubblica, il quotidiano on line)

Il 27 febbraio prossimo Concerto d'Armonia della Fondazione Tatarella diretto dal M° Paolo Lepore al Petruzzelli.


Ed eccoci anche quest’anno al significativo Concerto di Beneficenza che la Fondazione Tatarella  ha voluto organizzare in memoria del compianto "Pinuccio" , come veniva definito da amici e parenti il "Ministro dell'Armonia" per l'appunto. Il concerto si terrà il prossimo venerdì 27 febbraio al Teatro Petruzzelli. Il Concerto d’Armonia avrà per protagonisti l’Orchestra di Bari Città Metropolitana, dei giovani musicisti dei conservatori pugliesi, diretti dal Maestro Paolo Lepore (nella foto), e la fisarmonica di Oleg Vereshchagin. Durante la serata verrà assegnato il  "Premio Niccolò Piccinni per giovani musicisti emergenti". I biglietti sono disponibili  presso il botteghino del teatro, e sul sito www.bookingshow.it, ma affrettatevi. Ecco il prezzo dei biglietti:
- platea: 20 euro;
- I - II ordine: 15 euro;
- III - IV- V ordine: 10 euro.
L'incasso della serata sarà devoluto in beneficenza alle associazioni: Amopuglia onlus; Associazione Alzheimer Bari, Fondazione Ant Italia, Lilt.

Il celebre chitarrista Manuel Barrueco suona a Barletta per l'Associazione "Cultura e Musica"


Il chitarrista cubano Manuel Barrueco (nella foto), virtuoso dal suono affascinante e interprete di emozionante lirismo, sarà per la prima volta a Barletta, e in esclusiva per l'Associazione Cultura e Musica "G. Curci" , nell'ambito della 31.ma Stagione Concertistica presso il Teatro Comunale Curci, domenica 1 marzo 2015, alle ore 18,30. Con Manuel Barrueco, tra i vertici della chitarra classica nel mondo, arriva a Barletta uno degli appuntamenti con la musica più attesi e più importanti di tutta la stagione concertistica, e non solo. Un “viaggio” dal Settecento al contemporaneo accompagnati dalle note del “Paganini della chitarra”. Ad accompagnarci nel concerto sarà la sublime bellezza della Ciaccona di Bach, l'eleganza brillante delle Variazioni su un tema di Mozart di Sor, il fuoco del flamenco , le immagini e i colori della Spagna di Turina e di Albeniz.

sabato 21 febbraio 2015

Il "Concerto Perfetto" ieri sera al Teatro Petruzzelli di Bari.


Ieri sera al Petruzzelli di Bari c'era un concerto, di quelli, come si suol dire in questi casi , da non perdere. La protagonista assoluta della serata è stata, senza dubbio, la celebre violinista tedesca Isabelle Faust. Probabilmente, molti di voi, non la conosceranno nemmeno. E allora ecco la sua biografia in sintesi:"Il suo suono possiede passione, slancio ed elettricità, ma anche disarmante calore e dolcezza, che svelano improvvisamente gli aspetti più intimi del lirismo".

venerdì 20 febbraio 2015

"Con Luis Bacalov Frosinone riapre dopo molti anni alla grande musica" di Elena Dandini


"Dopo trent’anni di torpore, delle coscienze artistico- musicali da parte delle passate amministrazioni cittadine, l’insediamento del Sindaco, Nicola Ottaviani, ha dato una sferzata rigeneratrice ad una città caduta nell’oblio. Frosinone si sta incamminando verso un nuovo percorso teatrale e musicale. Le ultime stagioni sinfoniche risalgono, infatti,  all’epoca del  Maestro  Daniele Paris, “padre” del Conservatorio “ Licinio Refice”, nonché musicista, pedagogo  e compositore frusinate di alto lignaggio, importanti  le sue colonne sonore per documentari e sceneggiati televisivi e ancor di più per la sua collaborazione con la grande regista Liliana Cavani. Il 19 Febbraio sarà una data da ricordare negli annali cittadini di Frosinone perché il Cine-Teatro Comunale Nestor, grazie alle sinergie del Comune, del Conservatorio “Licinio Refice” , rappresentato dal suo Direttore Raffaele Ramunto,  e dell’ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio) riapre il sipario ad una serie di otto importanti concerti e il compito dell’inaugurazione è spettato ad un nome di fama internazionale, il pianista e premio Oscar Luis Enriquez Bacalov,  con il  suo Tango & Dintorni per pianoforte solo.

giovedì 19 febbraio 2015

"Notti di Stelle" della Camerata Musicale Barese torna in edizione invernale il 24 febbraio con il "Ravi Coltrane Quartet" allo Showville di Mungivacca.


Il Festival Jazz  “Notti di Stelle” della Camerata Musicale Barese torna  in edizione invernale  il 24 febbraio (ore 21) al Teatro Showville con il “Ravi Coltrane Quartet”.
Sarà il terzo appuntamento dopo i concerti  al Teatro Petruzzelli di Danilo Rea e di Bruno Biriaco & Galaxy Big Band e prima del Mark Turner Quartet  in programma il 23 marzo, sempre allo Showville.
Il sassofonista  Ravi Coltrane è ormai una voce autorevole del panorama internazionale del jazz di oggi.  La sua è una interpretazione molto misurata ed elegante senza mai eccedere nei toni e lontana dalla ricerca del colpo ad effetto.

Le vacanze di Pasqua del "Sipario Musicale" all'insegna della grande Musica.


Due località prestigiose e tre differenti proposte per vivere nelle capitali tedesche della grande musica il periodo intorno alle vacanze di Pasqua all'insegna di tre meravigliosi viaggi individuali “à la carte” realizzati​ dal Sipario Musicale, con la colonna sonora firmata da alcuni dei maggiori protagonisti del panorama internazionale della musica classica.
Il primo tour ha come meta Baden Baden, rinomata località termale in cui Il Sipario Musicale ha previsto una doppia opzione in vista del Festival di Pasqua, con protagonisti assoluti i leggendari Berliner Philharmoniker, orchestra in residence presso la la celebre Festspielhaus.
Per la prima proposta (27-30 marzo 2015, Weekend delle Palme) Simon Rattle (nella foto) dirigerà il Rosenkavalier di Richard Strauss (27 marzo) con Anja Harteros e Magdalena Kožená; a seguire, Bernard Haitink guiderà i Berliner e la violinista Isabelle Faust nel Concerto per violino e orchestra e nella Sinfonia n. 6 “Pastorale” di Beethoven (28 marzo), mentre sarà ancora Rattle a cimentarsi con Joyce DiDonato nella Damnation de Faust di Berlioz (29 marzo).

mercoledì 18 febbraio 2015

Il Festival di Lucerna estivo 2015 si annuncia pieno di sorprese.


La LUCERNE FESTIVAL ORCHESTRA inaugurerà la prima settimana dell’edizione estiva del festival sotto la direzione di Bernard Haitink e Andris Nelsons. Su invito di Pierre Boulez, a dirigere la dodicesima edizione della LUCERNE FESTIVAL ACADEMY saranno Pablo Heras-Casado e Matthias Pintscher. Il 23 agosto, in omaggio al 90. compleanno di Pierre Boulez, verrà dedicata un’intera giornata all’operato del musicista francese con otto prime esecuzioni. I «composers-in-residence» dell’edizione estiva 2015 saranno lo svizzero Jürg Wyttenbach e lo stat­unitense Tod Machover, e in veste di «artiste étoile» potremo apprezzare la violinista Isabelle Faust.

martedì 17 febbraio 2015

Stasera la Parata di Maschere e Carri del "Martedì Grasso" a Putignano


Tutto pronto per la Parata di Maschere e Carri del martedì grasso in programma stasera17 febbraio, alle 19.00, a Putignano. L'appuntamento con i sette giganti di carta, i gruppi mascherati e le maschere di colore è come di consueto su corso Umberto I
"La sfilata di domenica scorsa ha visto la partecipazione di oltre 82mila spettatori - commenta Giampaolo Loperfido, presidente della Fondazione Carnevale di Putignano -. Un successo incredibile e numeri davvero da record per la nostra manifestazione. In tanti, tantissimi sono arrivati a Putignano anche nel pomeriggio, quando i carri sostavano sul percorso con l'animazione delle scuole di ballo. Adesso pensiamo all'ultima sfilata di domani - prosegue -. Una sfilata molto particolare che si svolge di sera con i carri tutti illuminati in un'atmosfera molto suggestiva. Uno spettacolo nello spettacolo. Chi può ne approfitti. Poi aspetteremo insieme i 365 rintocchi e la campana dei maccheroni con l'inizio della Quaresima".

Antonio Pappano e la violinista Janine Jansen in tandem per un grande concerto al Parco della Musica di Roma




“In questo villaggio vagano così tante melodie che si deve stare attenti a non calpestarle”, così scriveva Brahms dal suo ritiro in Carinzia dove, nella quiete estiva compose molta della sua musica. A Pörtschach, un piccolo villaggio affacciato sul lago di Wörth, aveva completato la Seconda Sinfonia e nell’estate seguente, quella del 1878, scrisse il Concerto per violino, dedicato all’amico Joseph Joachim, violinista di talento con il quale intrattenne una fitta corrispondenza per tutto il periodo di gestazione del concerto. A Joachim, Brahms sottoponeva i vari passaggi, chiedendo suggerimenti e correzioni e, quando l’opera fu completata, fu proprio Joachim a eseguire in pubblico gli elaborati virtuosismi richiesti dalla partitura. Scrittura densa e complessa che richiede un interprete di grande tecnica come Janine Jansen. Olandese, figlia d’arte, la Jansen ha debuttato come solista con l’Orchestra Nazionale Scozzese nel 2001, a poco più di vent’anni, interpretando proprio il concerto di Brahms.
Dopo avere già affrontato recentemente pagine di Goffredo Petrassi e Luigi Dallapiccola, Antonio Pappano continua l'esplorazione del Novecento musicale italiano proponendo una rara pagina di Gian Francesco Malipiero, Concerti per orchestra, una sorta di suite concertante che impegna in ruolo quasi solistico alcuni strumenti dell'orchestra.
Il programma è completato dalla Sinfonia n. 4 di Robert Schumann, composta nell’estate del 1841 – periodo particolarmente fecondo per la creatività del suo autore - e presentata a Lipsia il 6 dicembre dello stesso anno, in una serata in cui si esibirono in duo nientemeno che Franz Liszt e Clara Schumann, che con le loro variazioni virtuosistiche su un tema di Bellini, offuscarono il successo della prima esecuzione. Schumann mise la Sinfonia in un cassetto e la riprese per una revisione più o meno dieci anni dopo, raccogliendo il suo ultimo, grande successo in vita.
Biglietti da 19 a 52 Euro - www.santacecilia.it

Puglia Sounds: siglati due protocolli d’intesa con Europe Jazz Network e I-Jazz a sostegno del comparto jazz pugliese


Proseguono le attività di Puglia Sounds finalizzate al sostegno del comparto jazz pugliese, tra i più attivi e apprezzati nel panorama musicale nazionale. Puglia Sounds ha siglato due prestigiose partnership con Europe Jazz Network, importante network jazz mondiale che riunisce 103 organizzazioni musicali di 31 paesi, e I-Jazz, principale network italiano che raggruppa 34 festival che si svolgono sull’intero territorio nazionale, finalizzate ad incrementare l’attività live degli artisti pugliesi in Italia e all’estero.

lunedì 16 febbraio 2015

La grande violinista Isabelle Faust, protagonista del concerto sinfonico del 20 febbraio al teatro Petruzzelli


Venerdì 20 febbraio alle 20.30 è in cartellone il secondo appuntamento della Stagione Sinfonica 2015 della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari. Sul podio dell’Orchestra del Teatro l'astro nascente italiano della direzione il maestro Jader Bignamini insieme alla grande volinista tedesca, Isabelle Faust (nella foto)
In programma Ouverture in do minore dal “Coriolano” op. 62 di Ludwig van Beethoven, Concerto per violino e orchestra in mi minore op.64 di Felix Mendelssohn Bartholdy, Sinfonia n.7 in la maggiore op.92 di Ludwig van Beethoven. 

8 domande al....soprano Scilla Cristiano.


Biografia di SCILLA CRISTIANO (soprano)

Nata a Bologna, Scilla Cristiano è stata scelta per cantare in occasione della consegna a Joan Sutherland del Premio Pagliughi La siòla d'oro, esibendosi in un recital belcantistico alla presenza del grande soprano australiano. Intraprende l'attività artistica ad appena tredici anni, debuttando nelle opere Pollicino di H.W.Henze e Die Zauberflöte di W.A.Mozart al Teatro Comunale di Bologna al fianco di M.Devia, A.Corbelli, E.Norberg-Schulz, R.Scandiuzzi. Diplomata in pianoforte e canto con il massimo dei voti al Conservatorio G.B. Martini della sua città, si perfeziona con Gloria Banditelli, William Matteuzzi, Ildebrando D’Arcangelo, Claudio Desderi, Giulio Liguori, Nazzareno Antinori e Anna Di Gennaro e frequenta l’Accademia Rossiniana di Pesaro diretta da Alberto Zedda. Nel 2004 inaugura la collaborazione con l'Orchestra Verdi di Milano prendendo parte alle produzioni di Suor Angelica sotto la direzione di Riccardo Chailly e di Volo di notte di Dallapiccola diretta da Kazushi Ono. Nello stesso anno debutta come protagonista in Lucia di Lammermoor, cui fanno seguito Gilda in Rigoletto, Musetta nella Bohème, Carolina nel Matrimonio segreto (Rovereto 2006), Adina nell'Elisir d'Amore per l'AsLiCo nel Circuito Lirico Lombardo, Micaela in Carmen e Pamina in Die Zauberflöte. Ricordiamo inoltre la partecipazione alla prima ripresa moderna di Malombra di M.E. Bossi al Comunale di Bologna e alle prime assolute di L'importanza di essere Onesto di Nicola Giusti (Ascoli Piceno, 2005) e di Zaide o la chiave dell'illusione di Carlo Galante (Fossano, 2006). Scilla Cristiano è inoltre raffinata interprete nel repertorio sacro, cameristico e liederistico. E’ risultata vincitrice di numerosi concorsi lirici internazionali, fra i quali il Riviera della Versilia (1998), l'Anselmo Colzani (2003), il Ruggero Leoncavallo (2003), il Tito Gobbi (2004) e l'Ismaele Voltolini (2006). Ha debuttato al Teatro Regio di Parma nella produzione di Rigoletto (regia di Stefano Vizioli, allestimento di Pierluigi Samaritani) del Festival Verdi 2008. Nel giugno 2009, con la medesima produzione, ha preso parte alla tournée cinese presso il National Centre for the Performing Arts di Pechino diretta dal Maestro Donato Renzetti. Tra gli ultimi impegni, Pamina in Die Zauberflöte e il Soprano Solo nei Carmina Burana di Carl Orff per l’Operafestival di Firenze. Il Requiem di Mozart (Ravenna e Ferrara) e Rigoletto (Gilda) a fianco di Roberto Servile e Giuseppe Altomare, dove ha riscosso ottimo successo di pubblico e di critica. Ha vestito i panni di Zerlina nel Don Giovanni di Mozart nel FestivalSommer di Merzig (Germania). E’ stata nuovamente Gilda nel Rigoletto nella stagione lirica del Teatro Comunale di Ferrara e Elvira nell'Italiana in Algeri al Teatro Borgatti di Cento (Fe). Ed ancora Gilda al Teatro Cavour di Imperia e Zerlina al Teatro Superga di Nichelino (To). Nel giugno 2012 ha cantato presso l’Academic Glinka Capella di San Pietroburgo (Russia) il Requiem KV626accompagnata dall’Orchestra State Capella Simphony Hall. Nel mese di settembre  2012 ha debuttato il ruolo di Violetta nella Traviata. Tra febbraio e maggio 2013 è stata Clorinda nella Cenerentola di Rossini in una produzione inter-teatrale che l’ha vista impegnata in un tour tra l’Italia e la Spagna diretta dal M° A. Salvagno ed inoltre Gilda al Teatro Cantero di Chiavari, sotto la direzione del M° V.Galli, al Teatro Consorziale di Budrio (Bo) e al Teatro Borgatti di Cento ( Fe) diretta dal M.° A. Salvagno. A novembre 2013 è stata ancora Gilda al Teatro del Monaco di Treviso, dove ha riscosso un importante consenso personale di pubblico e critica. Nel mese di dicembre ha debuttato al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino nel ruolo di Adina nello spettacolo Il Magico Elisir. Da Gennaio ad Aprile 2014 sarà impegnata nella rappresentazione I Racconti di Violetta tratta dalla Traviata di G. Verdi nel ruolo di Violetta Valery, tournée promossa dall’Istituto dei Beni Culturali dell’Emilia Romagna.

Un sentito omaggio a Pierre Boulez con Marco Angius e l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.


Ultimo appuntamento con Rai NuovaMusica 2015, la rassegna di musica contemporanea dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai che, venerdì 20 febbraio alle 21.00, all'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino e in diretta su Radio3, celebra i novant'anni del grande compositore francese Pierre Boulez.
Sul podio è impegnato Marco Angius (nella foto), che di Boulez propone in apertura di concerto Livre pour cordes (ossia le le Sezioni Ia e Ib dalLivre pour quatuor), scritto tra il 1948 e il 1988; la chiusura della serata spetta invece alle Notations I – IV e alla Notation VII, scritte da Boulez tra il 1945 e il 2004.

sabato 14 febbraio 2015

Il prezioso talento della pianista Anna Miernik riscuote un buon successo a Mirarte


Un programma quasi interamente dedicato a compositori polacchi. Un viaggio nella Musica rapido ed esaustivo. Così è cominciato ieri sera il recital di Anna Miernik, venticinquenne talentuosa pianista polacca a Santa Teresa dei Maschi per l'associazione Mirarte. L'incipit era dedicato al celebre Scherzo op. 31 di Chopin. Esecuzione letterale, molto valida, ma alquanto guastata dall'acustica riverberante della chiesa, che non consentiva di utilizzare il pedale di risonanza. Ed invece Anna, dotata di buona tecnica, abbonda abbastanza nel suo utilizzo. I passaggi più virtuosistici "affogano", pertanto, in un mare confuso di note. Le cose andavano decisamente meglio con i tre Notturni dell'op.9 sempre del celebre Federico, suonati con morbidezza di tocco e sapiente fraseggio. Qui la pianista è più a suo agio, la cantabilità è pienamente godibile ed il pedale è più controllato.

venerdì 13 febbraio 2015

Il pianista Barry Douglas si esibirà al Petruzzelli il prossimo 2 marzo nella stagione "Excellent" della Camerata Musicale Barese.


Il  pianista inglese di fama internazionale Barry Douglas (nella foto)  si esibirà il 2 marzo (ore 20,45)  al Teatro  Petruzzelli  per la 73ª Stagione “Excellent” della Camerata Musicale Barese.  Douglas ha dietro di sé un brillante curriculum ; tra l’ altro nel 1986 ha vinto il "Concorso Internazionale  Cajkovskij" di Mosca è stato anzi il primo pianista non russo a riuscire nell’impresa dopo l’exploit di Van Cliburn nella prima edizione del 1958. Nel 2002 è stato insignito del titolo di ufficiale dell’ Impero Britannico per i suoi meriti in campo musicale. In programma brani di Schubert e Brahms. Il concerto è valido anche per gli Abbonati della categoria “Eventi” e per la formula “A  Teatro con mamma e papà”.  
Per informazioni e/o prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano141, infotel 080/5211908  o sul sito internet.

Rinviate a data da destinarsi le "tre opere liriche in una sera" a Matera.


Per motivi organizzativi, è stata rinviata a data da destinarsi la serata “Tre opere liriche in una sera”, un evento “fuori abbonamento” della Stagione “Matera in Musica” di Festival Duni e Orchestra della Magna Grecia, che si sarebbe dovuto tenere domenica prossima, 15 febbraio, al Teatro Duni di Matera. Per informazioni  rivolgersi a Cartolibreria Montemurro, Via delle Beccherie n.69 a Matera, Tel. 0835/333411.

giovedì 12 febbraio 2015

Il prossimo 15 febbraio a Barletta spettacolo di danza flamenca "Vente comingo" della Compagnia "Flamenco Vivo"


C’è grande attesa per lo spettacolo di musica e danza Flamenca ”Vente Conmigo” della Compagnia Flamenco Vivo che si terrà domenica 15 febbraio alle ore 18,30 , presso il Teatro Comunale Curci di Barletta, nell’ambito della 31.ma Stagione Concertistica dell’Associazione Cultura e Musica “G. Curci” di Barletta. Lo spettacolo, che la Compagnia Flamenco Vivo fondata da Lara Ribichini e Dario Carbonelli, direttori artistici e coreografi di tutti gli spettacoli, sarà uno spettacolo avvincente, che fonde musica e danza, forza e poesia. Alternanza di immagini suggestive, create dai momenti in cui si esprime un solista al movimento corale e compatto della compagnia intera."Vente conmigo", frase consueta del cante flamenco da cui lo spettacolo prende il nome, in questo caso è soprattutto un invito a seguire un percorso guidato di musica e danza in un disegno artistico che vuole rappresentare il flamenco come una forma teatrale completa e universale.

Domani sera concerto dell'Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari diretto da Giovanni Pelliccia.


ORCHESTRA SINFONICA METROPOLITANA DI BARI


Direttore d'orchestra 
GIOVANNI PELLICCIA
----
Pianista
LEONARDO COLAFELICE

La stagione del "Coretto" si apre il 22 febbraio con la pianista polacca Joanna Trzeciak.


L’associazione musicale ed ENTE MORALE “IL CORETTO”, nata nel 1966  come Scuola e  promotrice di attività concertistiche, nel suo lungo cammino ha sempre privilegiato la musica classica. Molteplici sono state le sue iniziative: Stagioni Concertistiche, Rassegna di Canto Corale, Rassegna di Giovani Musicisti, Concorso di Ricerca Musicologica (Assolutamente Unico nel suo genere per la sua peculiarità e unicità). Anche nel campo della musica contemporanea, con lo svolgimento di numerosi e importanti “Festival di musica Contemporanea” . Successivamente tale attività si è spostata sugli “Incontri con l’autore”, che hanno visto la presenza qui a Bari, dei più grandi compositori contemporanei italiani, e con esecuzioni di loro musiche – spesso in Prima Mondiale – affidate ad un gruppo di giovani ma validi musicisti pugliesi, esecuzioni che sono state ampiamente lodate dai compositori presenti, dai numerosi giornalisti specializzati e dal sempre folto pubblico.Lodi, riconoscimenti e successi (anche per la ormai consolidata  capacità organizzativa) hanno fatto de " Il Coretto "  un importante riferimento specializzato anche a livello internazionale, a riprova di ciò l’immensa mole di proposte a noi indirizzate ogni anno.La musica classica ha visto Il Coretto impegnato sia nella solistica che negli insieme: è da rimarcare, per esempio, l’esecuzione – prima del 1991 – del Requiem di Mozart, anche in quegli anni dell’Oratorio di Handel “Il Messia”, eseguito nella Cattedrale. Non si contano i musicisti pugliesi che sono stati protagonisti delle manifestazioni de “Il Coretto” poiché questo – far conoscere le potenzialità locali – è sempre stata una delle prerogative dell’Associazione.
Molti concerti delle nostre stagioni sono affidati a strumentisti pugliesi e locali, e di quest’ultimi una gran parte di quelli affermati hanno mosso i primi passi della loro carriera con l’Associazione.

"News dalla Associazione MOZART ITALIA" di Arnaldo Volani


"Cari Amici,

 con questa news presentiamo la MATINÉE IN CASA MOZART con l’AMADEUS PIANO DUO, diamo un breve resocontoTRASFERTA A SALISBURGO dei soci AMI, infine vi rendiamo partecipi dell’INAUGURAZIONE DELLA SEDE AMI DI MANTOVA.
Segnaliamo infine che RADIO MOZART ITALIA ha iniziato le sue trasmissioni regolari ed è aperta alla vostra collaborazione!

MATINÉE IN CASA MOZART
Domenica, 15 febbraio 2015, ore 11.00 - Rovereto, Casa Mozart- via della Terra 48
La letteratura per pianoforte a quattro mani è ricca e molto interessante. Soprattutto quando le quattro mani appartengono ad un duo pianistico di qualità quale il AMADEUS PIANO DUO, composto da due artisti dalla carriera internazionale quali sonoALBERTO NOSÈ e VALENTINA FORNARI.
Il programma comprendente pagine di MOZART, DEBUSSY, POULENC, RAVEL.
Per informazioni e prenotazioni:
tel. e fax 0464.422719

mercoledì 11 febbraio 2015

"CLUB ART" domani sera presso il "Club 1799" di Acquaviva delle Fonti.



Dopo quasi 300 concerti con artisti pugliesi, italiani ed internazionali, il Club 1799
apre le porte all'arte pittorica inaugurando domani, giovedì 12 febbraio la rassegna CLUB ART
Espongono le artiste: Antonella Barucchelli, Gabriella Inglese, Michela Pompilio, Vittoriana Rutigliano. A cura di Francesco Febbraio.

Il "Garage Sound Contest" è a Bari il prossimo 14 febbraio.


“Amici”, “X-Factor” e “The Voice”, sono alcuni dei principali talent show italiani, ovvero format televisivi, il cui scopo formale è la "scoperta di talenti", basato sulla competizione tra gli artisti, che sono sottoposti al giudizio di personalità note al pubblico o al pubblico stesso. Ma le sfide tra artisti avvengono anche senza telecamere. Tanti sono infatti i concorsi, i contest e le gare che si svolgono a suon di bravura. Presso il Garage Sound di Bari, location multifunzionale, nella quale sono presenti tre sale prova, una di registrazione e una zona dedicata agli spettacoli, l’omonima associazione culturale ha organizzato il “Garage Sound Contest 2015”, una sfida tra band emergenti, di genere pop, rock e metal, che avrà inizio sabato 14 febbraio e proseguirà per quattro settimane, fino al 7 marzo.

Il prossimo 24 febbraio in diretta via satellite al cinema dalla ROH di Londra lo spettacolare OLANDESE VOLANTE di Wagner.

Opera di Richard Wagner – Direzione musicale: Andris Nelsons – Regia: Tim Albery  Cast: Bryn Terfel, Adrianne Pieczonka,Michael König, Peter Rose 
Il primo capolavoro di Wagner DER FLIEGENDE HOLLANDER  esplora i temi della dannazione e della redenzione, cari al compositore per tutta la sua carriera. In questo racconto di un capitano costretto a navigare i mari per l’eternità (la cui unica salvezza risiede nell’amore fedele di una buona donna) e della giovane donna che desidera salvarlo, Wagner ha creato due personaggi indimenticabili che operano ai limiti delle emozioni umane. La moderna ambientazione del 2009 di Tim Albery fornisce un palcoscenico ideale sul quale il turbolento Olandese di Bryn Terfel e la visionaria Senta di Adrianne Pieczonka possono esplorare le loro passioni e faticare a trovare la salvezza, all’interno di un mondo ostile.
Ammirato per le sue interpretazioni wagneriane con la BCSO e a Bayreuth, Andris Nelsons torna a condurre l’orchestra attraverso la tempestosa musica di Wagner.

martedì 10 febbraio 2015

Il critico Vito Attolini propone a Casa Giannini un carrellata singolare sui film musicati da grandi compositori.


Giovedì 12 febbraio ospitiamo la  conversazione del giornalista e critico cinematografico Vito Attolinidal titolo "Antologia di cinebiografie di musicisti", che ci proporrà una carrellata dei film incentrati sulla vita di grandi autori come Bellini, Mahler, Beethoven, Mozart. Nella fotografia una lacerante scena del film-capolavoro "MORTE A VENEZIA" di Luchino Visconti.

 CASA GIANNINI
Via Sparano, 172 BARI
Ingresso libero Ore 18,30
Infotel 0805246864

lunedì 9 febbraio 2015

Zubin Mehta dirige La Traviata a Firenze. Il Sipario Musicale organizza la trasferta.


Spettacolo nello spettacolo, il Viaggio a​ Firenze realizzato in occasione del Weekend di Pasqua (2-6 aprile 2015) dal FAI in collaborazione con Il Sipario Musicale, riserva continue sorprese e infiniti colpi di scena: come sempre accade quando si accende la scintilla della lunga partnership esclusiva tra il Fondo Ambiente Italiano, che apporta il suo contributo all’ideazione di affascinanti itinerari artistici anche grazie alla collaborazione di guide esperte e storici dell’arte, e il tour operator leader nel settore dei viaggi musicali, che con la sua ormai ventennale esperienza nel campo del turismo lirico seleziona i più importanti appuntamenti del panorama internazionale.

Torna la grande Lirica nella Città dei Sassi con tre belle operine.


Torna il grande teatro dell’opera lirica nella Città dei Sassi grazie alla stagione “Matera in Musica” di Festival Duni e Orchestra ICO Magna Grecia: in un’unica straordinaria serata saranno rappresentate tre opere liriche di breve durata, tre grandi capolavori che, tra simpatici equivoci di vita quotidiana, faranno riflettere sui difficili rapporti di coppia! Si tratta di un trittico contemporaneo di piccole opere liriche di nuova produzione, tre autentici “cammei” che hanno in comune un attualissimo argomento: le dinamiche dei rapporti nella coppia moderna. Sono tre piccoli capolavori scritti, “a cavallo” della metà del secolo scorso, da tre grandi compositori: “Il Telefono” di Gian Carlo Menotti, “La scuola di guida” di Nino Rota e “Trouble in Tahiti” di Leornard Bernstein.